Cerca

Intervista alla book blogger Elena Giana

Naviga nel blog di Elena Giana



Ciao Elena, vuoi parlarci della tua attività di blogger?


Ciao Elisa grazie per questa opportunità. Nelm mio blog racconto di me, delle mie passioni, una delle più importanti è la lettura insieme alla scrittura.

Mi piace scovare artisti, scrittori, poeti poco conosciuti al grande pubblico e parlare di loro.


Sei una lettrice curiosa e onnivora o selettiva?

Sono piuttosto onnivora ma non riesco a leggere gli horror e i saggi


Che cosa cerchi negli autori di narrativa? E di poesia?

La storia deve colpirmi, incuriosirmi leggendo la trama, mi piacciono le storie romantiche, passionali ma anche quelle di vita vissuta con una buona introspezione psicologica.

Io scrivo poesie quindi mi è un po' difficile risponderti… devo riuscire ad immedesimarmi in ciò che leggo.


Che cosa ti attira primariamente di un libro?

La copertina e poi la trama


Come selezione i libri da recensire? Recensisci solo libri da te scelti o anche quelli che ti sono segnalati?

Recensisco soprattutto quelli che mi sono stati segnalati. Essendo un blog "giovane" spesso sono io che mi propongo


Per far capire meglio i tuoi gusti letterari a chi ti propone in lettura un’opera, ti chiedo di rivelarci tra i classici, di narrativa di qualsiasi genere, quali libri ti hanno più appassionata.

Tutta la letteratura sudamericana

Simenon

Anna Karenina


Che genere di libro non leggeresti mai? In effetti

Come ho già detto horror e saggi.

Da bambina sono rimasta traumatizzata da Profondo Rosso di Dario Argento.

In effetti non è esattamente un film da bambini


Quali criteri di valutazione applichi nel recensire un libro di narrativa?

Innanzitutto deve essere un libro che mi trasmetta emozioni, la trama deve seguire un filo logico, deve essere scritto in un buon italiano con refusi contenuti. Apprezzo l'introspezione psicologica dei personaggi e le descrizioni ambientali curate anche se non minuziose.


Ti è mai capitato di recensire autori esordienti o emergenti?

Sempre


Quali generi preferisci?

Romance

Narrativa

Agap

M/M

F/F


Se fossi costretta a scegliere tra un libro con un’idea originale, ma con una scrittura non particolarmente intrigante e un libro con un tema banale, ma scritto in modo eccelso, che cosa sceglieresti?

Il primo


Per inquadrare un libro prima di farne una lettura completa ti capita mai, “di nascosto da te stessa”, di dare una sbirciatina a una pagina a caso o di leggerne l’incipit e addirittura la fine?

Sempre.

Io annuso i libri… ora con gli ebook non si può fare ma con il cartaceo lo faccio. Adoro la carta porosa

E dopo aver letto le prime righe

Vado a leggere l'ultima frase per scoprire più come ci si arriva andando avanti con la storia.


Ti è mai capitato:

-di trovare in un’opera per te scadente qualcosa di comunque interessante?

Scadente no .. diciamo che mi è capitato di leggere una storia che io non avrei mai vissuto per scelta (al contrario della protagonista) ma comunque l 'ho considerato una lettura interessante.

-di interrompere un libro perché proprio non hai trovato nessun motivo per terminarlo?

No per fortuna

-di annoiarti mortalmente in una lettura e riporre il libro facendo pensieri inesprimibili?

No… diciamo che quando recensisco cerco sempre di sottolineare le qualità non nascondendo però i difetto.

- di cercare affannosamente, scorrendo con rapidità le pagine di un libro, qualcosa che fermi la tua attenzione?

Spesso…alla fine della lettura corrona rileggere i brani che mi hanno coinvolta maggiormente.

-di leggere uno stesso romanzo per il piacere di rivivere le emozioni della prima volta che lo hai letto?

Con alcuni libri di Andrea de Carlo

Cent'anni di solitudine

L'amore ai tempi del colera


-di emozionarti nella lettura fino a commuoverti?

Si con una esordiente letta ultimamente

-di aver valutato un libro negativamente e poi di tornare sui tuoi passi oppure il contrario?

Beh non ho mai sbagliato opinione totalmente, credo che la lettura sia un qualcosa di soggettivo ma mi è capitato di rivedere il mio giudizio in corso di lettura.


Che cos’è che proprio non sopporti, stilisticamente parlando, di un autore?

Le troppe citazioni di qualsiasi genere.

Quanto tempo impieghi per leggere un libro che ti appassiona?

Due notti.


Che cosa ti coinvolge di più di una trama?

Il sentimento

L'intrigo

Un po' di giallo e la passione.


Si dice spesso che un libro non si giudica dalla copertina, ma secondo la tua esperienza, quanta importanza ha realmente la copertina di un libro?

Molta


Quanta importanza ha una quarta di copertina?

Abbastanza perché è quella che deve incuriosire il lettore


Ti sei mai sentita tradita da una copertina o da una quarta di copertina?

No

Ma alcune copertine non fanno onore alle storie soprattutto per gli esordienti.


Quanto il titolo di un’opera sollecita la tua curiosità?

Abbastanza, ma è la copertina che mi cattura.


Si dice che non bisogna mai confondere l’autore con la sua opera, ti sei mai cimentata nel leggere un’opera di un autore per la cui la persona non nutri particolare simpatia?

No purtroppo non riesco a non farmi influenzare ma potrei tentare con il libro di Selvaggia Lucarelli.


Preferisci leggere libri in formato cartaceo o e-book?

Cartaceo ma per comodità e spazio leggo molto in digitale.


-Qual è la tua più grande soddisfazione nell’attività che svolgi come critica?

Quando l'autore mi scrive che ho centrato il punto, che ho compreso ciò che voleva trasmettere


Secondo te, in generale quanto può influire nella scelta di un libro la lettura delle recensioni che lo riguardano?

Io sono anche una lettrice, personalmente mi affido spesso alle recensioni che trovo su Istagram poi vado a leggere la trama e capisco se è veramente nelle mie corde.


Come deve essere per te la recensione “perfetta”?

Beh non esiste, o almeno io non sono capace di scriverla. Non deve essere una pura trascrizione della trama ma deve trasmettere emozioni ed incuriosire.


Che consiglio daresti a chi volesse aprire un blog di recensioni di libri?

Amare la lettura

Avere uno stile personale

E coraggio nel proporsi ai nuovi scrittori


Hai una visione del mondo rilevabile da una citazione o un’immagine in cui rispecchiare i tuoi propositi o in cui ti rispecchi particolarmente?

"Sono sempre i sogni a dare forma al mondo, sono sempre i sogni a fare la realtà" Luciano Ligabue


Quali progetti hai per i prossimi anni?

Continuare a leggere e scrivere forse un romanzo


A tuo avviso perché siamo più un paese di scrittori e di pseudo-scrittori che non di lettori?

Personalmente scrivere è la mia cura e forse e così anche per altri


Di chi è la responsabilità se si legge così poco?

Leggere è impegnativo ma stupendo ti fa vivere mille vite, milioni di emozioni


Che cosa vuoi dire ai lettori? Hai qualche consiglio da dar loro su come scegliere i libri?

Lasciatevi stupire dalla magia della parola, lasciatevi rapire da un libro, seguite le sensazioni



Grazie Elisa e grazie ai lettori per questa bella chiacchierata ❤️


Post recenti

Mostra tutti